martedì 15 dicembre 2009

Caped n.1

Testi: Josh Lobis e Darin Moiselle
Disegni: Yair Herrera

Il primo numero è carino, originale e divertente però lo storytelling del disegnatore non mi ha sempre convinto. Ad esempio che cosa succede quando il treno Attenzione Spoiler: deraglia, perchè deraglia, vero? Anche se la scena fa schifo, un attimo sono sul tetto del treno, l'attimo dopo Edge si dissolve sullo sfondo di un treno deragliato. Subito dopo appare il pirla (mi pare si chiami Flex) ma quello ci può stare, non so come si chiami nel gergo tecnico quando salti un evento e lasci al lettore l'immaginazione di cosa sia successo nel mentre.

sabato 28 novembre 2009

Irredeemable - Irredimibile #1-2

Testi: Mark Waid
Disegni: Peter Krause

Molto belli questi primi due numeri. L'idea ci sta e la narrazione è scorrevole, poi ti fa venire voglia di proseguire coi vari flashback dosati in modo perfetto, nè troppi, altrimenti tanto varrebbe seguire un ordine cronologico e nè pochi, col rischio di dilungarsi troppo e risultare noioso.

Non mi ha convinto il citazionismo a personaggi famosi, come il tizio che ha una caverna sotto casa o l'identità segreta Attenzione Spoiler: del Plutoniano, che oltre ad avere gli stessi poteri di Superman e una donna che chiamano "la fidanzata di", si nasconde dietro un tipo timido e occhialuto. Però vabbè, questo non influenza il giudizio finale.

venerdì 20 novembre 2009

Teenage Mutant Ninja Turtles 01

Storia, disegni e copertina: Kevin Eastman e Peter Laird

Ottima lettura consigliata a tutti, e straconsigliata a noi nostalgici cresciuti con le mitiche tartarughe, anche se c'entrano poco col cartone animato. I temi sono più crudi, c'è sangue e le Tartarughe uccidono e squartano gratuitamente (non si vede molto, ci tengo a precisarlo, il più è lasciato all'immaginazione). La storia cambia un pò rispetto al cartone, che sinceramente non ricordo benissimo ma confermo per l'origine di Splinter, ben diversa nella versione cartacea. Oppure April non fa la telecronista (molto comica con la nuova acconciatura nell'ultima storia).

Il finale resta aperto e vedremo come andrà a finire, sul prossimo volume.
Si vede per la prima volta Krang, anzi, dovrei dire Attenzione Spoiler: i Krang dato che sono tanti e stanno tutti assieme attuando un piano contro la Terra. Le tartarughe li scovano dato che entrano nel loro edificio dopo aver notato che all'esterno del palazzo c'è lo stesso stemma del contenitore che conteneva il liquido che li ha mutati.
Comunque graficamente non c'entra nulla con la serie aniamata, a parte il cervello nel ventre, qui il corpo è un androide perfetto, invece nel cartone si vedeva che era un pupazzo.

I disegni sono veramente belli, con quello stile underground. Un pò rozzi per i personaggi ma molto ben fatti nelle ambientazioni. In b/n vengono rese alla grande le strade notturne di New York.

Purtroppo l'italiano non è di casa neanche alla 001 Edizioni, non siamo ai livelli Magic però mi girano le palle quando è una donna a parlare e dice cose come "grazie ancora ragazzi per avermi aiutato e salvato la vita".

martedì 15 settembre 2009

Il ritorno di Morgan Edge

Continuano a tornare personaggi che hanno fatto storia nelle pagine dell'Azzurrone. Prima José Delgado (A.K.A. Gangbuster, sul settimanale Trinity - ne ho parlato qui), poi Guardiano nel recente New Krypton (come visto nell'ultimo numero di Superman by Planeta). Ora è la volta di Morgan Edge, ex presidente della Galaxy Broadcasting System, proprietaria della stazione televisiva WGBS che in seguito agli eventi raccontati negli anni 70, comprò anche il Daily Planet.

Oggi cosa sia in continuity e cosa no, non è chiaro.

Negli anni 70 Jack Kirby inventò il personaggio come nemico dell'Uomo d'Acciaio sulle pagine di Superman's Pal Jimmy Olsen #133, leader dell'organizzazione mafiosa nota come Intergang.
Una volta acquisito il Planet, ne diventò il capo sostituendo Perry White e alterando l'atomosfera del giornale. Nonostante questo si comportò anche in modo amichevole coi suoi dipendenti, compreso Clark Kent al quale diede il ruolo di cronista televisivo.
Per un pò si credette che Edge fosse legato all'organizzazione criminale sponsorizzata da Apokolips, l'Intergang, fino a quando non si scoprì che si trattava di un clone creato dalla Evil Factory.

Nel post-Crisis fu rinnovata la sua presidenza alla WGBS e il rapporto con l'Intergang ma il legame col Planet venne cancellato. L'unico legame col giornale fu quello degli articoli che scrivevano sul suo conto Clark Kent e Cat Grant, quest'ultima sotto copertura all'interno della rete televisiva.
Fu anche lo sponsor della Squadra Anti-Superman.

E veniamo al motivo dell'intervento sul mio blog [che potrebbe risultare spoileroso per chi non segue in originale], dopo anni di anonimato, il personaggio creato dal Re è tornato a far parlare di sè, questa volta in uno show chiamato "Edge of Reason" (il suo cognome può essere tradotto con "limite", ed ecco che il nome dello show acquisisce un doppio senso) in cui incita le decisioni prese dalla Terra sulla legge che vieta ai kryptoniani di vivire su questo pianeta.
Inoltre si è anche visto in un "flash-forward" sul primo numero di Adventure Comics in cui fa un misterioso accordo con Despero.

Il suo passato lo scopriremo leggendo le sue storie dato che per ora non può essere escluso nè quello pre-Crisis (coi continui riferimenti alle avventure di Jimmy Olsen, Cadmus e alla Legione degli Strilloni, viste ne Il Quarto Mondo e che avevano uno stretto legame col personaggio) e nè quello post-Crisis dato che non essendo più a capo della WGBS, la perdita del suo posto potrebbe essere ancora legata agli eventi anni 90.


Da amante del personaggio kirbyano, non posso che essere felice e dare il bentornato a Morgan Edge.

martedì 17 marzo 2009

Batman è pedo-gay!

Non mi stancherò mai di ripeterlo, che mi vengano pure contro tutti i bat-fan e quelli che temono un ritorno del Comics Code Authority o di un sequel al libro "Seduction of the Innocents".
Francamente me ne sbatto!

Più volte ho sprecato parole per la mia convinzione ma tanto è come parlare al muro quando tocchi (non in quel senso) il personaggio preferito a un suo fan. Come se poi essere gay fosse un difetto... Preciso gay perchè quelli che mi vengono contro si offendono perchè non possono credere che il loro beniamino sia dell'altra sponda.
A me sinceramente darebbe più fastidio il dare del pedofilo a un personaggio che ammiro, piuttosto della sua direzione sessuale. Ma vabbè, torniamo al motivo del mio intervento.

Dato che le parole se le porta via il vento, a tutti quelli che vogliono negare l'evidenza, rispondo solo coi fatti.


CARTA CANTA!

L'immagine storica, usata più e più volte da molti come prova.

Dolce risveglio per Bruce e Dick dopo aver dormito insieme.

Anche Robin si accorge di qualcosa.

La coppietta nel loro salone di bellezza.
(per gli uomini di oggi è una cosa normale ma 40 anni fa...)

Robin in preda a una crisi di gelosia.