domenica 31 luglio 2016

Ho appena commentato sul forum di Comics Views (Batman Vol 3 #3; Detective Comics #937)

Topic: DC Universe Rebirth

Batman #3 è la dimostrazione di come dovrebbero essere scritti i fumetti mensili o bimensili, una trama principale che prosegue di numero in numero ed un racconto che inizia e finisce sullo stesso, col nemico di turno che viene beccato.
Scopriamo le origini di Gotham e Gotham Girl, le quali non mi entusiasmano ma neanche mi deludono. Certo, avrei preferito fossero collegati ai Attenzione Spoiler: kryptoniani ma questo ancora non è escluso.
Bei monologhi sulla città di Gotham, sia del signor Clover che del cattivo alla fine.

Detective Comics #937, la serie continua a sorprendermi in positivo anche se dovrebbero bilanciare meglio i dialoghi, in alcune pagine ce ne sono talmente tanti che non finiscono più, in altre totale assenza.
A parte questo la trama resta interessante e procede con un piccolo colpo di scena alla volta.
Ho apprezzato molto l'idea di Tim coi Attenzione Spoiler: bat-treni che utilizzano una vecchia linea della metropolitana mai usata perché i tunnel sono stati fatti più piccoli dei vagoni. Anche se mi pare un po' scemo il motivo per cui hanno preferito rifare i tunnel daccapo ma più in superficie, quando bastava allargarli di soli 3 piedi. Come buttare i soldi dei contribuenti...

domenica 24 luglio 2016

Superman Vol 4 #3; Justice League Vol 3 #1

Superman #3 è forse il migliore di quelli usciti finora, anche se accade veramente poco.
Si scopre il passato dell'Eradicatore che purtroppo non ha nulla a che fare con quello originale degli anni 90. Ma questo già si poteva evincere dalle sue particolari abilità. Inoltre si scopre il suo obbiettivo, ovvero Attenzione Spoiler: eradicare la parte umana di Jon.
Finora non avevo mai espresso un parere sulla Fortezza della Solitudine del giovane Kal El dei New 52 ma devo dire che fa abbastanza schifo sia come struttura architettonica da vedere all'esterno e sia perché fragile come un cristallo, basta vedere come cade in pezzi durante la scazzottata. L'ho sempre vista come un cristallo d'aspetto ma resistente come un diamante.
Continua a non convincermi neanche il comportamento dell'Azzurrone, del tipo "prima meno e poi ragiono", come accaduto già con Lex. Una cosa che forse andrebbe bene se fosse ancora giovane ma dato che è parecchio maturo, la cosa non regge, anche se si porta dietro il rancore per quello che gli è accaduto sul suo mondo.
Menzione doverosa al disegnatore Jorge Jiminez che non fa rimpiangere Gleason... a parte che veste Lois un po' leggerina dato che si trova nel circolo polare artico.

Difficile dare un giudizio a Justice League #1 dato che tutti i membri stanno agendo separatamente in giro per il mondo, contro la stessa calamità, quindi viene dedicata una piccola parte ad ognuno e alla resa dei conti cosa è accaduto? Quasi niente o quello che poteva accadere in 2 pagine di un qualsiasi altra serie individuale.
Questi story arc andrebbero letti di seguito alla fine e non una parte ogni due settimane. Se vogliono continuare per la via dell'albetto, devono cambiare lo stile, altrimenti così lo ammazzano.
A parte questo continua a piacermi l'importanza che si dà al vecchio Uomo d'Acciaio, che continua a fare da solo quello che tutti gli altri fanno messi insieme. Ma non solo perché è lui, anche perché ha tanta esperienza.

sabato 23 luglio 2016

Ho appena commentato sul forum di Comics View (The Flash Vol 5 #2; Aquaman Vol 8 #2)

Topic: DC Universe Rebirth

Flash #2 è un altro bel numero che fa chiarezza sia sul cattivone ed il suo piano che sul sovraffollamento di velocisti. Infatti pare sia Attenzione Spoiler: una cosa temporanea, sia per August Heart, il collega di Barry che per tutti i cittadini colpiti dal fulmine nell'ultima tavola. Continuo a trovare assurda la facilità con cui tutti possano ricevere questo dono ma almeno presto ci toglieremo dal cavolo questo nuovo velocista, almeno spero. Forse anche per Wally afro, altrimenti non capisco la pagina a lui dedicata in cui dice "sembra sempre come se i poteri stessero svanendo, così voglio godermeli più che posso".
Wally vero viene solo citato, quando lo zia dice che dopo aver ritrovato la memoria, gli manca avere un partner, riferendosi al periodo con Kid Flash.

Su Aquaman #2 si conclude di già la lotta contro Black Manta, con un bel dibattito tra i due. Non me lo aspettavo anche se il finale fa capire che non si è concluso ancora niente.
Continua invece la trama principale col desiderio di Arthur unire il popolo acquatico con quello terreno e dopo il disastro appena avvenuto per colpa di Manta, le cose non si mettono bene.

mercoledì 20 luglio 2016

Justice League Rebirth #1; New Super-Man #1; Action Comics#959

Anche la rinascita della Lega della Giustizia arriva in tutti i comic shop e lo fa con quella che credo sia la formazione più brutta della storia, pensare che ero rimasto a quella aperta del pre-Flashpoint, importata dalla serie televisiva. Ma può un personaggio ridicolo come Cyborg, il mamma chioccia dei Titani, stare accanto ai sette della formazione originale? E la stessa domanda me la faccio per il film! Anche i Wonder Twins/le due lanterne... perché due e perché loro? Mah.
Almeno la storia è carina e fa di Superman il protagonista, prendendo momenti con Lois che lo sprona a raggiungere i leghisti e gli stessi che non sanno ancora se fidarsi di lui... ma poi quando Attenzione Spoiler: salva la situazione in quattro e quattr'otto, giù di leccata.
Un po' troppa azione per i miei gusti. Se non fosse stato per i momenti tra Lois e Clark ed un mini flashback, Justice League Rebirth #1 si sarebbe concentrato sulla battaglia della Lega contro questo bagarozzo gigante.
Piccolo appunto sul colorista: capisco gli faccia schifo il nuovo costume, fa schifo anche a me ma l'Azzurrone non ha più gli stivali rossi!

Dopo la Lega, debutta anche il Superman cinese nella serie New Super-Man #1, un albo che crea molti dubbi.
Inizialmente mi ha ricordato i migliori anni di Superboy (quello vero anni 90): un adolescente cazzone, dalla battuta facile e molto superficiale, per intenderci, che si ritrova coi superpoteri dell'Uomo d'Acciaio e che prende una cotta per una reporter più grande di lui... ricordate Tana Moon? Anche se questa ha un nome che se pronunciato ad alta voce, ricorda più quello di Lois Lane.
Il ragazzo, non si sa per quale motivo debba essere il nuovo Super-Uomo e non un Super-Ragazzo, data la sua età, viene scelto per questo progetto cinese che replica i Attenzione Spoiler: più grandi supereroi americani (a fine albo fanno la comparsa Bat-Man e Wonder-Woman cinesi e il prossimo numero sarà dedicato alla Jusice League of China). Nella vecchia Cina ci sono villain che ricordano personaggi americani, come Blue Condor che è una versione cattiva dagli occhi a mandorla di Blue Beetle (quello moderno, non Ted Kord). A me pare tutto molto forzato!
L'esperimento del dr.Omen
scappa dal laboratorio su
Batman Superman #32
Altra cosa importantissima! Durante The Final Days of Superman, per l'esattezza su Batman Superman #32, la Trinità giunge in Cina, dal Dr. Omen, la stessa che Attenzione Spoiler: ha donato i superpoteri a Kong Kenan. Nel suo laboratorio sta facendo esperimenti con un ragazzo che ha lo stesso costume di Kong, questo scappa... quando ho letto questa storia credevo si trattasse proprio di lui invece credo sia uno dei vecchi esperimenti riusciti male... ma lo rivedremo questo individuo in fuga!?
Comunque avere i poteri di Kal El è diventato troppo facile. Stanno ammazzando quel sense of wonder dato che anche il mio gatto potrebbe diventare Streaky il supergatto!

Jurgens su Action Comics #959 continua a fare bene, altro bel numero anche se alle matite c'è Tyler Kirkham, bravo ma il suo stile non è tra i miei preferiti. Forse anche per colpa dei colori pastellosi.
Purtroppo l'albo inizia con l'ennesimo riassunto sulla morte di Superman, stavolta dal punto di vista di Lois. Toccante ma neanche troppo e... che palle!
La parte più interessante resta quella sul misterioso Clark Kent, che non viene ancora svelata ma si scopre qualcosa in più. Come si può leggere dalla pagina che ho riportato, il reporter occhialuto dice al supereroe che ha perso gli slip rossi di essere Attenzione Spoiler: stato salvato ed in seguito indotto a nascondersi da lui, quest'ultimo pare non seguirlo e rimanda la conversazione.

lunedì 18 luglio 2016

Ho appena commentato sul forum di Comics View (Batman Vol 3 #2; Detective Comics #936)

Topic: DC Universe Rebirth

Alla fine ho letto entrambe le testate del pipistrello, a tempo perso, una pagina tira l'altra e non ho solo sfogliato come avevo previsto. Due belle serie con qualche difetto ma ben disegnate. Peccato se ne stia per aggiungere una terza (troppe!), All Star Batman.

Su Batman #2 accade veramente poco, si conoscono leggermente meglio i due nuovi supereroi e viene aggiunto un tassello sui misteriosi attentatori, che questa volta mandano all'attacco Solomon Grundy.
Mi è piaciuto molto questo Cavaliere Oscuro, coi piedi per terra che sa che alcune cose non può risolverle senza rimetterci la vita e che l'aiuto di Gotham e Gotham Girl, donati di super poteri (gli stessi di un kryptoniano, a quanto pare), gli sarà molto utile.

Invece Detective Comics #936 l'ho trovato troppo logorroico. Se riducessero i dialoghi, sarebbe una bella lettura.
Colpo di scena finale che non mi aspettavo, almeno io che non conosco per niente il personaggio.

sabato 16 luglio 2016

Justice League Vol 2 #52; Action Comics #958; Superman Vol 4 #2

Comincio con l'ultimo numero della serie dedicata alla Lega della Giustizia, dedicato interamente a Lex Luthor e di conseguenza legato alle vicende che stanno avvenendo su Action Comics. Questa storia prende parte prima della battaglia a Metropolis.
Justice League #52 è una gioia per un nostalgico del Superman anni 90. Perché? Ai testi c'è Dan Jurgens e alle matite un certo Tom Grummett, il mio secondo disegnatore preferito di quegli anni. Rivedere il pelatone disegnato da lui mi ha fatto dimenticare di trovarmi in un DCU del tutto nuovo, mi è sembrato di tornare ai tempi del post Underworld Unleashed, quando Lex stringendo un patto con Neron, aveva riacquisito la salute dopo la malattia che aveva colpito tutti i cloni.
Ma anche la storia non è da meno, come quando per un capriccio decide di comprare il Daily Planet!
Nostalgia a parte, l'albo mostra l'auto proclamatosi protettore di Metropolis con vere intenzioni di fare del bene. Vedremo...

Nel mensile tutto dedicato all'azione, Action Comics #958, non manca il mistero... che si infittisce. Più Superman combatte contro Doomsday e più si convince che Attenzione Spoiler: si tratti del suo Doomsday, è più forte, più rabbioso di come se lo ricordava ma sembra proprio lui. In tal caso, chi lo ha portato qui!?
E il misterioso Clark Kent? Quando Jimmy gli chiede come sia possibile che si trovi lì, dopo che Luthor ha dichiarato al mondo la sua morte, il reporter semplicemente gli risponde Attenzione Spoiler: di comprendere il suo stupore ma che ha fatto quello che doveva, che lo ha fatto per sopravvivere. Che si tratti dell'Uomo d'Acciaio dei New 52, il quale ha rinunciato ai superpoteri per non morire?
Bravo Patrick Zircher alle matite, come per il numero precedente.

Superman #2, a differenza del primo numero, migliora, a partire da Jon che risulta meno odioso in questa prima missione col padre. Oltre a questo, vengono aperti due quesiti interessanti, Attenzione Spoiler:
1. Cosa ha scritto Lois Lane (futura Superwoman) a Lois Smith?
2. Quali sono le intenzioni di questo Eradicatore? Vuole aiutare la famiglia El? La vuole eradicare? Insomma, pane per i denti di uno come me che ricorda ancora con piacere i 4 Superman del dopo morte. Forse un po' forzato il ripetere tutto. L'Azzurrone muore, arrivano 4 sostituti, quello in armatura (prima John Henry, ora Lex), Superboy (prima il clone, ora Jon Kent), l'Eradicatore e per ora manca all'appello il Cyborg dato che Hank Henshaw
su questa Terra non ha mai subito il suo triste destino.

giovedì 14 luglio 2016

Ho appena commentato sul forum di Comics View (The Flash Vol 5 #1; Aquaman Vol 8 #1)

Topic: DC Universe Rebirth

Flash #1, la lettura è veloce e scorrevole, invece per i disegni resto dello stesso parere che ho avuto per Flash Rebirth.
Purtroppo di Wally c'è solo un accenno.
Venendo alla storia, c'è una cosa che proprio non mi sconfinfera, ovvero questo continuo arricchire il cast dei velocisti.
Già l'omonimo/cugino nero di Wally è una grandissima cazzata ereditata dai New 52 ma agli autori non basta ed ecco che ne arriva un altro, ovvero Attenzione Spoiler: il collega di Barry, August Heart, personaggio inventato di sana piante per questo nuovo inizio dell'uomo più veloce del mondo (?). Il detective viene colpito da un fulmine accanto ad un camion rubato ai laboratori STAR, pieno di elementi chimici che GUARDA CASO lo legano alla speed force! Ce ne era proprio bisogno? No!
Gli elementi CSI e soap opera comunque vanno alla grande!

Aquaman #1, parte lento ma si conclude col botto! Ho avuto qualche problema con l'inglese come per Aquaman Rebirth ma per fortuna nella seconda metà dell'albo hanno parlato poco.
Per ora è promosso.

Wonder Woman invece la interrompo per ora. Perché fare una serie quindicinale se poi alternano la sua rinascita e l'anno uno!? Fate tutto l'anno uno e poi le vicende contemporanee o fate due serie distinte. Queste cazzate in passato le ho viste fare solo da editori italiani ma perché in un unico periodico, inseriscono 2 o più serie originali.
Comunque ho sfogliato il primo numero e trovo i disegni bellissimi, solo che... ma che diavolo ha fatto 'sto personaggio!? Perché ha gli occhi così lontani l'uno dall'altro!? Fa impressione...

lunedì 4 luglio 2016

Ho appena commentato sul forum di Comics View (Batman Rebirth #1; Batman Vol 3 #1; Detective Comics #935)

Topic: DC Universe Rebirth
Commento:
Attenzione Spoiler: Della misteriosa lettera di Thomas Wayne a Bruce, collegata agli Watchmen. Dei 3 Joker differenti.
Mah, per ora non c'è nessun accenno a tutto ciò.
Non sono male le storie, anzi, però il musone non mi fa impazzire, non so se proseguirò, forse darò delle sfogliate veloci ai prossimi numeri, non vorrei mi si accumulassero troppi fumetti facendomi rimanere indietro.

Batman Rebirth #1, fa semplicemente da introduzione Attenzione Spoiler: al nuovo assistente dell'Uomo Pipistrello e ad un nuovo nemico, Calendar Man. Nulla di che però è una bella lettura.

Batman #1, interamente dedicato ad una missione impossibile per il Crociato Incappucciato, ovvero Attenzione Spoiler: salvare un aereo colpito da un missile e pronto a precipitare sulla città di Gotham. Quando i colleghi che potrebbero salvare la situazione con facilità, Superman o Lanterna Verde, sono impegnati altrove, l'ardua impresa tocca solamente a lui. Momenti di suspense, in cui l'unico modo di riuscita è quello di sacrificarsi. Alfred e il suo padrone si danno l'addio, quest'ultimo chiede se i genitori sarebbero fieri di lui e il maggiordomo risponde positivamente. Per fortuna alla fine viene aiutato da due nuovi supereroi, Gotham e Gotham Girl, i due in copertina.

Detective Comics #935, in cui Batman appare giusto nel finale, con l'entrata in scena dei nuovi nemici.
L'inizio invece è per i giovani aiutanti del Cavaliere Oscuro, che vengono sottoposti a un allenamento estremo per essere preparati all'imminente minaccia.
Interessante il dilemma di Tim, che vorrebbe Attenzione Spoiler: mettere da parte la carriera mascherata e dedicarsi allo studio, dopo essere stato preso alla Ivy University. Cosa che per ora ha deciso di accantonare, per aiutare il suo mentore.
A parte quest'ultima parte, un numero che scorre poco, in cui si ha la sensazione di essere entrati in sala a film già iniziato (molti personaggi non so chi siano) e che quindi ti fa capire poco.

In entrambi gli albi non viene ancora ripreso il cattivo dello speciale, ovvero Attenzione Spoiler: Calendar Man.

venerdì 1 luglio 2016

Superman Rebirth #1; Action Comics #957; Superman Vol 4 #1

Più che Rinascita, avrebbero dovuto chiamarlo Superman Riassunto, con qualche cenno a cosa ci aspetta. C'è il sunto a questi 5 anni in incognito del Clark pre-Flashpoint, dopo che li abbiamo appena letti nella mini di Jurgens e c'è quello della morte e del ritorno, a cui si fa riferimento anche nei numeri seguenti, fracassandoci le palle. Se lo leggo ancora una volta, giuro che vomito!
A parte questo, Superman Rebith #1 di Peter J. Tomasi e Patrick Gleason ai testi e Doug Mahnke alle matite (è sempre un piacere per gli occhi, soprattutto sul mio adorato Azzurrone), ha di originale solo Lana Lang che vuole esaudire l'ultimo desidero del Superman deceduto, ovvero quello di essere seppellito a Smallville insieme ai Kent e per questo riceverà l'aiuto del vero Superman. Si ha anche la conferma che non potrà tornare dalla morte... ma questo era già stato ribadito più di una volta in The Final Days of Superman.

Di tutt'altra pasta è fatto Action Comics #957 di Dan Jurgens (scrittore) e Patrick Zircher (disegnatore), dove finalmente la serie storica dell'Uomo d'Acciaio riprende la vecchia numerazione, anche se i numeri dal 905 al 967 non esistono, o meglio, sarebbero i 52 dei New 52... una soluzione che ho trovato sempre scema, fin dalla prima volta che la vidi su Spider-Man, quando decisero di riprendere la vecchia numerazione, dopo che erano ripartiti da uno con Chapter One di John Byrne. Avrei preferito si riprendesse dal 905, dimenticandoci questi orribili 5 anni.
Denny Swan, convinto di essere Clark
Kent, entra di prepotenza al Daily
Planet. Action Comics Vol 2 #51
Disegni stupendi e una storia che fila via in un attimo, incolla alle pagine e incuriosisce sul futuro. Chi dirà di essere al mondo? Quanto durerà questo Lex supereroe? Chi è questo redivivo Clark Kent (all'inizio avevo pensato al finto Superman, Denny Swan - vedi immagine a destra - ma non penso dato che risulta morto)?
A parte queste premesse, solo io mi sono chiesto quando Clark abbia deciso di farsi questo nuovo e brutto costume? Durante i primi tempi su questa nuova realtà, aveva messo via il costume classico in un baule. Non poteva riprendere quello?
Inoltre ce l'ha menata per mesi sul restare in incognito, vede il nuovo aspirante Superman in TV, si fa la barba di corsa, infila il nuovo costume e si mostra al mondo... mi pare un movente abbastanza debole, anche perché lui e Lois nelle loro indagini non hanno trovato nulla contro Luthor.
Veniamo al finale, che non è spoiler dato che c'è anche in copertina: Doomsday. Che palle! Credo che per Jurgens sia come Gold per gli Spandau Ballet o MGS per Kojima, insomma, l'artefice del tuo successo che però ti perseguita per il resto della vita, provocandoti la nausea.
A me è piaciuto le prime due volte ma poi basta! Personaggio di sola forza bruta che deve la sua fama solo a ciò che ha combinato.

Un po' più fiacco invece Superman #1, curiosa l'impronta della mano che resta sul terreno sopra la tomba del Supes New 52, per il resto e la maggior parte delle scene sono dedicate a Jonathan Kent, che già mi ha sfracellato il cazzo. Da grazioso figliolo è diventato un odioso bambino da prendere a schiaffi dalla mattina alla sera, che si crea problemi inesistenti. Clark è un padre fantastico e se 'sto mocciosetto prenderà una brutta piega, sarà solo e unicamente colpa sua.
Secondo me è figlio di Superboy Prime, visto il carattere, dato che il mio Kal El ha il DNA incompatibile coi terrestri!
Peccato perché mi aspettavo di più dal Tomasi di GLC e tFDoS!
Gleason sublime come 5 anni fa (l'ultima volta che l'ho visto).